Associazione vegetale - Il bosco dentro

Mostra artistica di Letizia Amati

Immagine principale

Descrizione

Il progetto espositivo ha come soggetto principale “la macchia”- il Bosco, tema che lega tutte le attività proposte dal Comune di Lunano.

La riflessione dell'artista si sviluppa a partire dalla sua definizione (“Estensione notevole di terreno sulla quale cresce e si sviluppa un'associazione vegetale d'alberi d'alto fusto, di arbusti, suffrutici ed erbe...”) che esplicita la convivenza e la crescita di individui (come alberi) tutti diversi e utili alla comunità di cui fanno parte. L’idea che ne consegue è un omaggio a questo splendido verde che circonda Lunano e a tutti quelli che lo abitano con rispetto e meraviglia.

Si vuole quindi riportare all’interno del Paese, il bosco stesso, avvicinandolo ancora di più ai cittadini e facendone un punto fondamentale al centro della quotidianità di tutti. In questa maniera si può dare la possibilità a chi non può viverlo, di farne parte anche solo per il tempo di una visita.

Lo spazio espositivo si trasforma così in un luogo di rigenerazione, in cui si faranno convivere opere (principalmente tele dipinte) mascherate da foglie e rami e tronchi, che con i colori della natura creeranno una continuazione con l’installazione stessa, in una sorta di mimesi.

SI costruirà con materiali naturali del territorio un ambiente boschivo, una vera e propria scenografia naturale. Acquistare un’opera in questo spazio significherà portarsi a casa un po’ della “macchia” senza intaccarla realmente, sradicandola dal suo habitat.

Sarà un’esperienza immersiva che sottolinea la predominanza meravigliosa della natura in questi Paesi e la bellezza della nostra convivenza rispettosa.

Inaugurazione mostra venerdì 18 ottobre, orario da stabilire

Luogo: Piazza della Libertà, 18, Lunano

Date e orari

18 ott 2024 - Tutto il giorno

A chi è rivolto

Mostra aperta a tutti

Costi

Ingresso gratuito

Allegati

Contatti

  • Tel. Comune di Lunano: 0722 70126
  • email Comune di Lunano: comune.lunano@provincia.ps.it
  • cell. artista: 331-8338744
  • email artista: amati.letizia@gmail.com

Ulteriori informazioni

Letizia Amati (Lunano, PU, 1993)

Si diploma in ragioneria e si laurea in Informazione, media e pubblicità indirizzo “Teatro e Spettacolo” presso l’Università Carlo Bo di Urbino. Sin da piccola si dedica al disegno e alla pittura; nel 2009 vince il suo primo concorso e inizia a partecipare a diverse iniziative artistiche: collabora con una rivista nascente di arte, prende parte ad una mostra per un festival universitario e realizza illustrazioni per libri, tra cui la raccolta “Più diritti per streghe Malvagie”, Giaconi Editore, presentato alla biblioteca del Senato. Alcuni dei suoi lavori pittorici sono inseriti all’interno di diversi cataloghi, tra cui “I Giardini dell’Arte”: realizzazione editoriale di ARSEV Ars et Evolutio recensita sul n. 522 del mensile ARTE Mondadori. Dal 2017 al 2020 segue la specialistica in “Pittura e Arti Visive” all’Accademia di Belle Arti di Bologna, e nel frattempo prende parte ad esposizioni ed eventi di natura underground e indipendente. Per un periodo è assistente dell’artista Moira Ricci per lo sviluppo dell’opera “Andata e ritorno” permanente a Gibellina. Nel dicembre 2021 termina il progetto online “Smania Magazine”: un diario personale e artistico dove pensieri e disordini hanno libero sfogo, in uno spontaneo collage testuale e visivo che si emancipa, pagina dopo pagina, da schemi e limitazioni. Ha vissuto a Roma,  dove ha avuto l’occasione di pubblicare il suo primo libro “Quando ci siamo fatti accadere (una forma incerta)” edito da Edizioni Dialoghi del gruppo editoriale Utterson di Viterbo.

Pagina aggiornata il 05/04/2024